Contratto vendita di beni di consumo

Ogni acquisto che quotidianamente un consumatore effettua, rientra nel concetto del contratto di vendita (acquisto).
Il contratto di vendita è l'accordo tramite il quale il venditore si impegna a trasferire la proprietà di un prodotto o a fornire un servizio ad un acquirente/consumatore, che si impegna a sua volta a versare il corrispettivo convenuto (cioè il prezzo).
Un contratto di vendita si perfeziona (cioè diventa efficace) nel momento in cui il venditore ed il consumatore raggiungono un accordo circa il prodotto (o il servizio) ed il prezzo corrispondente. L'accordo può essere anche verbale (per tale materia, si confrontino gli artt. 1470 e segg. del codice civile, nonché la disciplina in materia, contenuta nel codice del consumo, sia in relazione alle varie di forme di vendita in cui è parte il consumatore, nonché in relazione alle forme di garanzia legale nella vendita di beni di consumo), ad eccezione di alcune tassative ipotesi, previste dal codice civile, per le quali è necessaria la forma scritta del contratto, a pena di sua nullità (ad esempio nell'ipotesi di vendita di beni immobili)
Alla conclusione del contratto, il consumatore si impegna a ricevere la consegna del prodotto o ad accettare il servizio pagandone il prezzo corrispondente.
Il contratto è regolato da una serie di norme che tutelano i diritti dei consumatori, anche se occorre comunque prestare attenzione prima di impegnarsi