Glossario del consumatore

In questa sezione trovate una lista dei principali termini utilizzati nel sito accompagnati da una breve descrizione del significato e del campo di utilizzo.
Il glossario è in fase di continuo aggiornamento. Potete eventualmente suggerire l’inserimento di nuovi termini riguardanti il tema del consumerismo scrivendo a sardegnaconsumatore@regione.sardegna.it

m
Macrobiotica
Il termine macrobiotica indica l'applicazione quotidiana dei principi della filosofia orientale degli "opposti complementari" (Yin e Yang) il cui equilibrio è necessario al mantenimento dell'ordine universale (c.d. Principio Unico). La macrobiotica si caratterizza, tra l'altro, per la previsione di un determinato regime alimentare (dieta macrobiotica), anch'esso basato sulla regola delle forze antagoniste, la cui finalità è il raggiungimento dell'equilibrio ritenuto capace di garantire uno stato di benessere psicofisico ottimale e la cui rottura comporta, invece, l'insorgere di malattie nel corpo o nello spirito.
Mancanza di qualità
Ricorre allorchè la cosa venduta manchi di una qualità o di una caratteristica promessa o pattuita tra le parti, rendendo la cosa inidonea all'uso per cui era stata acquistata, per esempio un tessuto per tende da esterno non impermeabilizzato. Nelle vendite tra consumatori o tra professionisti, la scoperta della mancanza di qualità, così come il vizio, attribuisce al compratore il diritto alla garanzia legale, ovvero il diritto di chiedere a sua scelta al compratore la riduzione del prezzo o la risoluzione del contratto. Per far valere la garanzia il compratore entro 8 giorni dalla scoperta, deve denunziare l'anomalia al venditore (nel senso che deve comunicargli in che cosa consista). La denunzia può essere fatta in qualsiasi forma (anche telefonica, ma è opportuno che sia fatta in forma scritta - a mezzo di raccomandata A/R - per averne la prova); entro un anno dalla consegna deve agire in giudizio per ottenere il rimedio richiesto. Nelle vendite tra un consumatore e un professionista la nozione di mancanza di qualità è compresa in quella di difetto di conformità, ai fini della relativa garanzia.
Marcatura CE
Il marchio CE è un contrassegno che deve essere apposto da parte del fabbricante in determinate tipologie di prodotti e attesta la conformità degli stessi ai requisiti essenziali per la commercializzazione e utilizzo nell' Unione Europea. Il simbolo CE significa “Conformité Européenne”, ed il suo autore è Arthur Eisenmenger. Ad esempio, la direttiva 88/378/CEE prescrive che i giocattoli devono essere muniti, prima della loro immissione sul mercato, del marchio di conformità CE che garantisce la loro conformità alle disposizioni presenti nella direttiva.
Marchio
Marchio è ogni segno suscettibile di rappresentazione grafica. Può essere costituito da parole, compresi nomi di persona, disegni, lettere, cifre, suoni, dalla forma del prodotto o della confezione, da combinazioni o tonalità cromatiche, purché atti a distinguere i prodotti o i servizi di un'impresa da quelli di altre imprese (definizione tratta dall' art. 7, Decreto Legislativo 10 febbraio 2005, n. 30, in relazione alla registrabilità del marchio). Nell'ottica del consumatore, dunque, questo “segno distintivo” ha la funzione di rendere immediatamente individuabile il bene posto in vendita, evitando che possa essere confuso con altri prodotti dello stesso genere. La lettera “R”, circoscritta da un piccolo cerchio posto sopra la rappresentazione grafica del marchio, significa che il marchio è stato registrato e può essere utilizzato solo dal suo titolare (es. Coca-cola, Bialetti, Tim, Nike, ecc). Sinonimi: segno distintivo
Minore
Il soggetto minore d'età è colui che non ha ancora compiuto gli anni diciotto e che pertanto non ha ancora acquistato la capacità d'agire, ossia l'idoneità a compiere atti giuridici. Egli pertanto potrà compiere quegli atti per i quali è richiesta un'età inferiore ai diciotto anni, quelli della vita quotidiana non pregiudizievoli e quelli non negoziali. Per il compimento di tutti gli altri atti il minore è sostituito dai genitori esercenti la potestà o, se questi sono morti o non possono esercitare la potestà, da un tutore. Gli atti posti in essere dal minore da solo, ovvero senza la necessaria rappresentanza dei genitori o del tutore, sono annullabili. Sinonimi: adolescente, bambino
Modelli (per la conclusione del contratto)
Per i dettagli sul termine specifico, si rinvia alla voce “Contratti per adesione”. Sinonimi: condizioni generali di contratto
MOGM
Micro Organismi Geneticamente Modificati, ovvero entità biologiche, cellulari o meno, capaci di replicarsi o di trasferire materiale genetico (inclusi virus, viroidi, cellule animali e vegetali in coltura), manipolati con le tecniche dell'ingegneria genetica.
Multiproprietà
E' la comproprietà di una o più unità immobiliari per uso abitativo o per uso alberghiero o per uso turistico-ricettivo, il cui godimento spetta in esclusiva a ciascun titolare in determinati periodi dell’anno. Differisce dalla comunione (o comproprietà o contitolarità), perchè in questa più soggetti sono titolari del medesimo diritto nello stesso momento e il diritto di ognuno è rappresentato da una quota o frazione aritmetica del tutto. Sinonimi: proprietà a tempo