Glossario del consumatore

In questa sezione trovate una lista dei principali termini utilizzati nel sito accompagnati da una breve descrizione del significato e del campo di utilizzo.
Il glossario è in fase di continuo aggiornamento. Potete eventualmente suggerire l’inserimento di nuovi termini riguardanti il tema del consumerismo scrivendo a sardegnaconsumatore@regione.sardegna.it

a
Accettazione
Manifestazione di volontà individuale, in genere sollecitata da una proposta. L'accettazione conforme ad una proposta diretta a concludere un contratto dà luogo, col formarsi di una volontà comune, all'accordo delle parti e, dunque, alla conclusione del contratto. L'accettazione difforme è una nuova proposta, sicchè il contratto sarà concluso quando la parte, che originariamente aveva fatto la proposta, accetti.
Agricoltura biologica
Sono definiti alimenti biologici gli organismi prodotti in applicazione di un metodo “naturale”, indicato dalla legge. Caratteristica essenziale è lo sfruttamento dell’ecosistema tramite tecniche tradizionali, quali la scelta delle varietà vegetali, la rotazione pluriennale delle colture ed il riciclaggio delle materie organiche, con un utilizzo di prodotti fitosanitari ridotto, se non nullo, e la radicale esclusione dell'utilizzo di OGM o MOGM. Anche l'allevamento degli animali, la cui presenza è coessenziale allo sviluppo dei prodotti agricoli (si pensi alla produzione di concimi organici), deve essere condotto con particolari modalità che prevedono la nutrizione con prodotti biologici, la cura tramite rimedi omeopatici ed il divieto di tecniche per l’incremento forzato della massa corporea.
Aliud pro alio
Letteralmente è la consegna di una cosa al posto di un'altra. La giurisprudenza considera aliud sia la consegna di una cosa totalmente diversa da quella pattuita, in quanto appartenente a un diverso genere merceologico, che la consegna di cosa appartenente al medesimo genere ma avente diversa funzione economico - sociale (es. compro patate per l'alimentazione e mi consegnano patate da semina; compro un albero da frutta a maturazione precoce per venderla come primizia e mi consegnano un albero a maturazione normale). Nelle vendite tra consumatori o tra professionisti, la consegna di aliud pro alio attribuisce al compratore il diritto alla risoluzione del contratto (non si applica la disciplina dettata per i vizi e la mancanza di qualità). Nelle vendite tra un consumatore e un professionista la nozione di aluid secondo alcuni è compresa in quella di difetto di conformità, ai fini della relativa garanzia; secondo altri costituisca autonoma causa di risoluzione del contratto, come in passato
Appalto
L’appalto è il contratto con cui una parte (appaltatore) assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, l’obbligazione di compiere in favore dell’altra (committente o appaltante) un’opera o un servizio verso un corrispettivo in denaro (art. 1655 c.c.). Quella dell’appaltatore è un’obbligazione di risultato, egli cioè si libera solo con la perfetta realizzazione dell’opera o esecuzione del servizio.
Assicurazione
L’assicurazione è il contratto col quale l’assicuratore, verso pagamento di un premio (somma di denaro), si obbliga a rivalere l’assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro (assicurazione danni), ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla vita umana (assicurazione sulla vita).
Assicurazione della responsabilità civile
L’assicurazione della responsabilità civile è una forma di assicurazione danni, in cui il rischio contro il quale ci si assicura è rappresentato dalla insorgenza di un debito da responsabilità civile (contrattuale o extracontrattuale). In forza di tale assicurazione, l’assicuratore è obbligato a tenere indenne l’assicurato di quanto questi deve pagare ad un terzo in dipendenza della responsabilità dedotta nel contratto (art. 1917 Cod. civ.). In linea di principio, il terzo danneggiato non ha diritto di ottenere direttamente il risarcimento del danno da parte dell’assicuratore poiché il rapporto assicurativo intercorre unicamente tra assicuratore e assicurato (soggetto responsabile). Tale possibilità è tuttavia eccezionalmente prevista nel campo della assicurazione obbligatoria r.c.a. (art. 144 Cod. ass.).
Attestato di rischio
L'attestato di rischio è il documento che deve essere rilasciato obbligatoriamente dalla compagnia assicuratrice al proprio assicurato, almeno trenta giorni prima della scadenza del contatto, nel quale, tra le altre cose, è indicato il numero dei sinistri denunciati negli ultimi cinque anni unitamente alla classe di merito di provenienza e a quella di assegnazione per l’annualità successiva.
Accordo
Il termine, nel linguaggio giuridico, è sovente utilizzato come sinonimo di contratto ed è riferito alla manifestazione di due volontà concordi sul medesimo oggetto. Considerate individualmente, le due manifestazioni di volontà debbono essere qualificate l'una proposta e l'altra accettazione. Chi assume l'iniziativa della contrattazione formula all'altra parte una proposta contrattuale. La parte che riceve la proposta manifesta la sua volontà con l'accettazione. Il contratto è concluso solo se l'accettazione è conforme alla proposta. Se l'accettazione sia totalmente o parzialmente diversa dalla proposta, non si avrà conclusione del contratto ma nuova proposta. In questo caso, il contratto sarà concluso con l'accettazione di chi aveva per primo aveva preso l'iniziativa della contrattazione. Un Esempio. Tizio dichiara di voler vendere il bene X al prezzo Y. Allorchè Caio accetti senza modifiche la proposta di Tizio, l'accordo è raggiunto ed il contratto di compravendita avente ad oggetto il bene X è concluso (se il bene X fosse un immobile, l'accordo deve essere reso in forma scritta, anche privata; l'atto notarile è richiesto ai fini della conoscenza dei terzi). Se Caio reagisse alla proposta di Tizio dichiarando che vuole comprare il bene X al prezzo Z o che pagherà il prezzo Y per il bene K, non c'è accordo e non c'è contratto, ma nuova proposta di Caio rivolta a Tizio. Sinonimi: accettazione, contratto, proposta, proposta contrattuale