Negozi aperti o chiusi nei festivi?

di: Viviana.Frau - Adiconsum - 12.09.2013
 

Negozi aperti nei festivi: l’Antitrust sta monitorando lo stato di liberalizzazione degli orari dei negozi.

 

 

Negozi aperti o chiusi nei festivi? Argomento che da tempo fa discutere: da una parte c’è chi sostiene costituisca un servizio a disposizione dei cittadini e, dall’altra, soprattutto i piccoli commercianti e i lavoratori che preferiscono godere di più giorni di riposo.

 

Sulla materia nel 2011 è intervenuto il Decreto Salva Italia sancendo la definitiva liberalizzazione degli orari e delle giornate di apertura e chiusura degli esercizi commerciali. Compito dunque del singolo operatore economico decidere se aprire nei giorni festivi e quali orari rispettare.

 

L’Antitrust, anche di recente, si è preoccupata di verificare lo stato della liberalizzazione degli orari dei negozi.

 

E' stata l'occasione per ribadire che la possibilità, da parte degli operatori economici, di scegliere liberamente orari e giornate di apertura, costituisce una forma di tutela della concorrenza e pertanto un interesse anche dei consumatori.


Dalle indagini effettuate dall’Antitrust è emerso che, in molti casi, la liberalizzazione è ostacolata dalle stesse Amministrazioni, regionali e locali, che pongono limiti agli orari e giorni di apertura degli esercizi commerciali.

 

Molto spesso sono invece gli stessi operatori commerciali a preferire il rispetto della chiusura domenicale, per motivazioni di convenienza economica o di politica aziendale.

 

In Sardegna, la normativa di riferimento è la Legge Regionale n.  5/2006 (http://www.regione.sardegna.it/j/v/80?v=2&t=1&c=2133&s=24071) la quale stabilisce che gli esercizi di vendita possono restare aperti al pubblico dalle sette alle ventidue per un limite massimo di tredici ore giornaliere e osservano la chiusura domenicale e festiva, salvo deroghe.

 

Secondo le indicazioni dell’Antitrust, le Regioni dovranno modificare la legislazione in materia adeguandola ai principi di tutela della concorrenza.

 

Per quanto riguarda la posizione delle Associazioni di tutela dei consumatori, Adiconsum Sardegna  in particolare ha fatto suo lo slogan “nessun obbligo, nessun divieto”: nessun obbligo di aprire la domenica e i giorni festivi nè di aumentare gli orari di apertura, nessun divieto di chiudere la domenica e i giorni festivi nè di limitare gli orari di apertura.  Tutto ciò per tutelare la concorrenza sul mercato e, di conseguenza, offrire servizi qualitativamente e quantitativamente migliori per i consumatori, Adiconsum Sardegna ritiene, infatti, che ogni operatore economico debba essere lasciato libero di decidere orari e giorni di apertura. L'auspicio è che anche la Regione Sardegna si adegui quanto prima alla normativa nazionale in materia.

 

Per maggiori approfondimenti, segnaliamo che la relazione dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato è presente nel Bollettino n. 29 del 29 luglio 2013: http://www.agcm.it/bollettino-settimanale/6537-bollettino-292013.html