Gli effetti del fumo passivo sul nascituro

di: Piana Antonella - Federconsumatori - 15.03.2011
 

Che la mamma fumatrice mettesse a rischio la saute del nascituro non è mai stato un mistero, ma secondo uno studio dell'Università di Nottingham non è l'unico pericolo per il neonato: il fumo passivo, infatti, aumenta il rischio di mortalità perinatale del 23% e i difetti congeniti al nascituro del 13%. E' la conclusione a cui sono giunti gli esperti dopo una rassegna di 19 studi precedenti, in cui sono stati analizzati gli effetti sulla gravidanza di donne il cui parter era fumatore o che lavoravano con colleghi fumatori.Da questi studi recenti emerge che non si sa con certezza l'esatto momento in cui si presenta il rischio per il bambino, cioè se si tratta dell'effetto collaterale attribuibile all'inalazione del fumo da parte della donna o quello diretto provocato dal padre fumatore nello sviluppo dei propri spermatozoi.
Fonte: Salute oggi