Bollette Abbanoa: le diverse fasce tariffarie

di: Federico.Nonnis - Adiconsum - 16.02.2011
 

Come tutti sanno Abbanoa applica tariffe diverse a seconda della quantità di metri cubi (mc) consumati.
Sebbene questi calcoli vengano fatti automaticamente e quindi da un punto di vista tecnico siano spesso corretti, è sempre utile capire esattamente come vengono calcolati i consumi.
In particolare, per i contratti relativi ad "uso domestico", esistono cinque diverse fasce tariffarie, a cui corrispondono tariffe via via più crescenti:
1) da mc 0 fino a mc 70 (tariffa più bassa)
2) da mc 71 fino a 140 mc
3) da mc 141 fino a mc 200
4) da mc 201 fino a mc 250
5) oltre mc 250 (tariffa più alta)
Tuttavia quello che molti utenti non sanno e che il numero di metri cubi varia proporzionalmente al periodo preso in considerazione nella fattura. Ad esempio le fasce sopra descritte si applicano quando vengono presi in considerazione i consumi di un anno intero.
Quindi se ci arriva una bolletta relativa ai consumi effettuati in 6 mesi, i mc
conteggiati nelle diverse fasce vanno dimezzati: la prima fascia verrà superata dopo 35 mc, la seconda dopo 70 e così via.
Per chiarire meglio il concetto facciamo un esempio.
Immaginiamo di aver ricevuto una bolletta relativa ad un periodo di 3 mesi. Le fasce tariffarie saranno suddivise nel seguente modo (il nostro calcolo ha un approssimazione di circa 1 mc per ciascuna fascia):
1) da mc 0 fino a mc 18
2) da mc 19 fino a mc 35
3) da mc 36 fino a mc 50
4) da mc 51 fino a mc 63
5) oltre mc 63
Quindi se in questi 3 mesi abbiamo consumato 48 mc, 18 mc verranno conteggiati applicando la tariffa relativa alla prima fascia, altri 16 con la tariffa della seconda fascia, fino ad arrivare alla terza fascia con i restanti 14
(18+16+14=48).