Asl 7 di Carbonia: paghi il ticket anche se non ti presenti alla visita o non ritiri i referti.

di: Viviana.Frau - Adiconsum - 02.04.2012
 

D’ora in avanti, gli utenti della Asl 7 di Carbonia che non si presentano senza preavviso e senza giustificazione, alla visita prenotata o non ritirano i referti, dovranno comunque pagare il ticket.
Così stabilisce la delibera n. 407 del 16 marzo 2012

Il provvedimento nasce, secondo quanto espresso dal direttore sanitario, in seguito ai numerosi casi di utenti che prenotano visite presso le strutture dell’azienda sanitaria ma non si presentano alle stesse, nonché i casi di molti utenti che effettuano esami ma non ritirano i relativi esiti. Ciò si ripercuote nella Asl, sia in termini di costi che di allungamento dei tempi di attesa.

Sulla questione si sono espresse le Associazioni di tutela dei consumatori, le quali, pur apprezzando l'intento del provvedimento, richiedono strumenti di tutela per gli utenti i quali devono, innanzitutto, essere messi a conoscenza in maniera adeguata del nuovo provvedimento. E, soprattutto, devono comunque essere esentati dal pagamento nel caso di giustificato motivo.

La deliberazione 407/2012 della Asl 7 dà attuazione a quanto disposto dal Decreto Legislativo 124/98. Così recita, infatti, il comma 15 dell’articolo 3: “l'utente che non si presenti ovvero non preannunci l'impossibilità di fruire della prestazione prenotata è tenuto, ove non esente, al pagamento della quota di partecipazione al costo della prestazione”.

Secondo quanto stabilito dalla delibera, all’atto della prenotazione, l’utente dovrà essere informato del fatto che dovrà comunque pagare il ticket nel caso in cui non dia preavviso almeno tre giorni prima la data fissata per la visita. La disdetta potrà essere effettuata:
- presso gli sportelli CUP aziendali presso i quali è stata effettuata la prenotazione
- la Segreteria CUP ai numeri di telefono 0781/3922562-2564 dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle ore 13
- via e-mail all’indirizzo cup@aslcarbonia.it

La Direzione Sanitaria, una volta verificati i presupposti del pagamento del ticket, dovrà inviare una richiesta bonaria di pagamento all’utente, al quale sarà concesso il termine di 15 giorni per effettuare il pagamento o per presentare, in forma scritta, le motivazioni che giustificano l’impossibilità di presentarsi all’appuntamento.

Le associazioni dei consumatori vigileranno affinché la concreta attuazione del provvedimento avvenga nel rispetto dei diritti degli utenti e non costituisca un ulteriore e ingiustificato costo a loro carico.